10/12/06

Maruonna mia

1.5 kg di ziti spezzati in adeguata acqua e sale.

Soffriggere due grosse cipolle in abbondante olio con 3 grosse acciughe, aggiungere troppo peperoncino, uvetta(prima spurgarla in acqua), capperi (prima spurgarli in acqua), pinoli, olive nere.

... Soffriggere pesantemente...

Sfumare con una bicchierata del vino che state bevendo nell'attesa.

Aggiungere mezzochilo di tonno sottolio lavorato con cannella(Q.B.), chiodo di garofano (Q.B.), finocchio sarvatico.

... Soffriggere pesantemente...

Aggiungere settotocentogrammicirca di pelati sgocciolati e parecchio origano. Sale (non dovrebbe essercene bisogno) e zucchero (idem) Q.B.

... Sobbollire parecchio...

Mescolare agli ziti nella padella e saltare. Servire.

7 commenti:

silverlynx ha detto...

uvetta, chiodi di garofano e cannella non mi convincono :-)
per il resto slurp, gnam gnam...
buon appetito.

Palmiro Pangloss ha detto...

Non ti convincono perche' evidentemente sei un maledetto nordista. E non sai il secondo...

silverlynx ha detto...

eheheheheh, sbagliato! sto decisamente più a sud di te :-)
la ricetta di che regione è?
comunque su, spara il secondo...

Palmiro Pangloss ha detto...

Il nordismo non e' un fatto meramente geografico ma un'affezione dell'anima. Dammi retta, sei nordista. Il secondo era arista di maiale alle melograne. Ah, la ricetta e' d'ispirazione arabo-siculo-normanna... insomma l'ho inventata.

silverlynx ha detto...

al di là di tutto complimenti, vedo che anche con il secondo ti sei dato da fare. una cucina molto ricercata, la tua ;-)
e non ti permetettere di darmi del nordista, intesi!? :-)))
cmq se i primi piatti sono il tuo forte, allora andiamo d'accordo.
la pasta e fagioli (l'adoro) la sai cucinare? e il pesce?

luca maria ha detto...

scusa, di grazia, ma cosa dovrebbero fare i comuni mortali per meritarsi, pur saltuariamente, un analogo trattamento di favore?
...

Palmiro Pangloss ha detto...

Silver: Mai cucinato pasta e fagioli, ma mi piace, e sul pesce me la cavicchio.

Lucamaria: venire a cena da marchino, ad esempio. A casa tua non posso: sei troppo primadonna, non mi sognerei mai di toglierti il mestolo di mano nella tua cucina.