24/02/10

Presto! Chiamate Bertolaso!

Sent from my BlackBerry® wireless device

22/02/10

Felicità gommosa

Avatar

Balla coi Lupi incontra Pochaontas, viene fori L'Ultimo Samurai. Nella gloria del 3D.

18/02/10

Paraculi

Come tutti sapete per questo pezzettino di terra


Visualizzazione ingrandita della mappa

Inglesi e Argentini sono scesi in guerra quasi trenta anni fa. Le isolette con i loro abitanti - gli unici al mondo a prendere nome da un'alga - le pecore, i pinguini, i banchi da pesca e le presunte riserve di petrolio sono rimaste britanniche, come è giusto che sia. Ma gli argentini da allora rosicano ancora piu' forte e rompono il cazzo a chiunque usi la denominazione britannica, Falkland Islands, invece di quella argie Islas Malvinas. Cosi' succedono cose come questa:

Di per se fa ridere, ma è a mio giudizio sintomatico di una delle grandi forze del sistema di mercato. Una cosa ben spiegata in questo libro, specialmente dove parla di razzismo e segregazione.

17/02/10

The Green Screen of Death

Sent from my BlackBerry® wireless device

15/02/10

Peter Rabbit Tank Killer

Once upon a time, there were four rabbits, Flopsy, Mopsy, Cottontail and Peter. They lived with their mother, Old Mrs. Rabbit, in a warren which looked -to the unaccustomed eye- rather like the lice infested trenches of World War I.
One day Peter's mother said "I am going to market to sell my mittens. You may play in the woods if you wish but, Peter, you and your naughty cousin Benjamin Bunny are not to antagonize Mr. McGregor nor blow up any Panzer tanks today", and with that, she left in a swish-swash-swish of rustling skirts.
But oh! That Peter was a naughty rabbit! No sooner had his mother left than he had dressed for combat and hopped down to the end of the lane to rendezvous with his cousin Benjamin. As the two young rabbits exchanged their fulsome greetings, they suddenly became aware of a mighty a-clinking and a-clanking coming up the road! Their little hearts a-flutter, they peered judiciously around the corner.

Why it was Mr. McGregor in a T-34 tank with a transversable 85mm gun and two forward mounted 7.62mm machine guns!
"Be quick and fetch the Panzerfaust anti-tank rocket launcher from Tom Kitten!" whispered Benjamin. So Peter went lipperty-lipperty all the way to Tom Kitten's house.

"Quick!" Peter implored him. "Lend me your Panzerfaust, for Mr. McGregor has a T-34 tank and will surely blast us all into bloody shards of flesh, bone and sinewy pulp if we are not careful, if we are not most circumspect!"

Tom Kitten gave Peter his anti-tank rocket launcher willingly for Mr. McGregor had scolded him once. But by the time Peter had returned to his cousin, Mr. McGregor had driven up the road and opened fire on Jemima Puddleduck, killing her instantly.

"Thank goodness you were not the least tardy!" cried Benjamin, as the turret of Mr. McGregor's tank slowly turned towards the humble abode of Mrs. Tiggy-Winkle.

"Waste the fucker!"

Benjamin called out with the sensation of enjoyment. So Peter steadied the Bazooka on his shoulder and squinted one beady little rabbit eye down the sights.

Now, rabbits eat lots of carrots and every child knows that carrots do your eyesight a power of good, so of course Peter did not miss.

Whooomph! Ka-Woooommmbbbb! The shaped charge rocket from the Panzerfaust slammed square into the cowling of the T-34's 12 cylinders Gaz diesel 500hp engine, sending fuel cascading everywhere!
"Take that for putting my father in a pie, you four-eyed Scottish bastard!" exalted Peter and gave a little rabbity hop for joy.

But oh dear! Mr. McGregor was trapped in the hatch of his burning Panzer tank and he was a-hollering and a-screaming fit to burst!

"Kill me, please!" he requested of the rabbits. "For I am trapped and sorely afraid that I shall slowly burn to death from the legs upwards!"

Benjamin Bunny raised his Scmeisser and pumped a full magazine into the distressed Mr. McGregor's head, thereby solving the pretty little pickle they had found themselves in!

All of a sudden, another hatch opened who should fly out but Mr. McGregor's cat! Now Benjamin's father had no opinion whatsoever of cats, but Benjamin was shit-scared of them and would have most surely voided himself in his attire had not the cat been one huge ball of flame and surely demising.

When Mr. McGregor's cat rattled and lay still, the two little rabbits exchanged salutes and promised to meet again next Thursday and then hurried back to their respective domiciles.

Oh dear! Old Mrs. Rabbit was distraught in the extreme when she learned what her naughty son had been about.

"How many times have I told you about blowing up tanks!" she chided. "You are a naughty, wicked rabbit!"

Flopsy, Mopsy and Cottontail who had not assaulted any armored vehicles were rewarded with fresh lettuce and carrots and radishes, but Peter was sent to bed without any supper.

But then, who wants to eat that rabbit food shit anyway?

The End

Piaciuta la storiella? A me fa schiantare.

P.S. Mi sono permesso di correggere alcune imprecisioni ed errori rispetto all'orginale (Il carro era un Tiger II, mentre nell'illustrazione è chiaramente un T-34, il Panzerfaust viene chiamato antitank gun, etc.)

10/02/10

De Frattalibus

Un post della mia amica Katy - visitate il suo sito bestie che non siete altro, che lei è un'artista e un'intelletuale - e un'inveterata fascinazione per tutto ciò che riguarda i frattali m'hanno ispirato a scrivervi di un progetto interessante al quale partecipo, o meglio i miei PC partecipano, da un po'.

Parlo di "Electric Sheep" di Scott Draves, ispirato al romanzo "Do Androids Dream of Electric Sheeps" di Philip K. Dick, dal quale è stato tratto il celeberrimo "Blade Runner". Electric Sheep è basato sulle tecniche di distributed computing, note per essere utilizzate in progetti molto noti quali SETI@Home (analisi dei segnali radio provenienti dal cosmo in cerca di messaggi da civiltà aliene) e Folding@Home (analisi delle proteine e della meccanica molecolare). In questa declinazione il distributed computing, in soldoni, consiste nell'utilizzo delle CPU e talvolta GPU dei PC dei soggetti che aderiscono al progetto, nei momenti nei quali il PC è acceso ma inutilizzato.

Electric Sheep usa i PC di chi aderisce per calcolare animazioni frattali molto complesse e, contemporaneamente, le mostra sugli schermi degli stessi PC. Non solo, gli utenti possono "votare" i frattali preferiti, e quelli che non piacciono. sulla base di queste informazioni il sistema fa "vivere" piu' o meno al ungo le animazioni.

Come nel romanzo di Dick gli androidi sognano pecore elettriche, con Electrich Sheep i PC "sognano" frattali.



Iscriversi, per utenti MAC, Windows e Linux è semplicissimo e si fa qui.

Per creare nuove sheep, cosi' si chiamano le animazioni di questo progetto, è necessario usare un software open source scaricabile da qui.

Andate e iscrivetevi: a parte il partecipare ad un progetto artisticamente quantomeno originale, le pecorelle sono veramente belle da vedere.

08/02/10

Novita' nel blogroll

Era tanto che non leggevo qualcosa di ganzo come Sei Un Idiota Ignorante: mi piace da schiantare, perfino quando parla della Palin - che di per se mi sta sul cazzo -. e delle relative trivellazioni (no, non vuole trivellare la Palin, non esplicitamente, anche se per me sarebbe un'ottima idea).

Altri consigli

Date un'occhiata a FemJoy, un bel sito di nudo femminile. Non sono membro, ma solo la preview - e non perdete i video - vale [LINK]

03/02/10

Un consiglio

Un consiglio a tutti i fanatici di militaria, fumetti e politica internazionale che leggono questo blog, ovvero a tutti i lettori dello stesso: comprate 303 (gia' il titolo vi dira' qualcosa...) dell'immenso Garth Ennis (di lui vi consiglio semplicemente tutto o quasi) magistralmente illustrato da Jacen Burrows. Un aereo USA cade in Afghanistan, in una zona controllata dai brits, i brits si offrono di andare a vedere che cosa è successo, gli yankees rispondono "No grazie, facciamo da soli", i russki intercettano il tutto... il resto scopritelo, e non non e' quello che pensate e nemmeno quell'altra cosa.

02/02/10

Ancora sull'A400M

Avevo parlato qui del nuovo aereo da trasporto quasi-strategico e dal coinvolgimento italiano nel progetto. Ora ne riparla in modo a mio giudizio intelligente NoiseFromAmerika. BTW mie fonti interne ad Airbus - e non scherzo un cazzo (cit.), ce l'ho davvero - mi dicono che il volo di Siviglia è stato fatto con limitazioni severissime ai possibili inviluppi di volo, molto piu' severe di quelle normali nel caso di un maiden flight, per tacitare i molti dubbi sul progetto. Della necesssità strategia e industriale di partecipare al programma A400M rimango convinto, della gestione del progetto, invece... [LINK]