18/05/06

Sous le soleil brûlant d’Afrique

Sous le soleil brûlant d’Afrique cantavano i legionari marciando nel deserto, e lacantano ancora. Tomi, tomi, cacchi, cacchi infatti i francesi mantengono in Chad un reggimento, un reparto di caccia, aerei da trasporto, elicotteri ed infrastrutture per accogliere velocemente rinforzi. E con i Janieweed che premono dal Darfur sudanese penso che i chadiani non ne siano troppo scontenti: se questi asset sono fondamentali per fonrire assitenza umanitaria lo sono anche, in modo meno pubblicizzato, per garantire l'indipendenza del Chad come quando, recentemente, l'appoggio francese ha consentito ai chadiani - i francesi dicono di non essere intervenuti - di respingere un'incursione in forze. I link sono a due interessanti articoli del Figaro su di un conflitto poco seguito in europa nonostante vi siano impegnate truppe europee. [LINK] e [LINK].

2 commenti:

Stefanoreves ha detto...

Ci vorrebbe un pò piu' di Gandhi.

Palmiro Pangloss ha detto...

Penso che in quelle zone durerebbe due ore, ognuno e' il prodotto delle circostanze. Incluso Gandhi.