06/08/10

Nell'anniversario di Hiroshima

Nel XX Secolo nel nostro pianeta sono state fatte esplodere 2.053 armi nucleari, tra fissione e fusione. 1.032 sono yankee, 715 sovietiche, 210 franciose, 45 brit e 45 cinesi, 4 indiane e due pakistane. Poi, forse, ci sarebbe quell'affare israelo-sudafricano nei mari antartici che nel caso porterebbe il totale a 2.054. Notare che l'unico stato nucleare che ha fatto scoppiare atomiche straniere sul proprio territorio sono gli USA, come sempre gli USA sono l'unico stato ad aver usato armi nucleari in guerra. Francia e UK sono gli unici due stati che hanno testato le proprie atomiche sul territorio di altri stati - in Algeria, anche dopo l'indipendenza, i francesi e in Australia e negli USA gli inglesi.

7 commenti:

London Alcatraz ha detto...

Lo conoscevo, e' di un artista giapponese ed e' molto bello.

Bel post Palmiro.

Yossarian

Roberto da Costa ha detto...

E pensare che si è corso il rischio che la prima atomica sperimentale esplodesse in Italia...


--
*Sunspot*

Palmiro Pangloss ha detto...

Davvero?

Roberto da Costa ha detto...

Sì. Dopo che persero la possibilità di produrre acqua pesante in Norvegia, i Tedeschi convertirono alla bisogna un'azienda che produceva ossigeno dalle parti di Merano.

Fortunatamente, non fecero in tempo...


--
*Sunspot*

Palmiro Pangloss ha detto...

Va beh dai, da li a sperimentarla ce ne passa. BTW & AFAIK Heisenberg era fuori strada.

Roberto da Costa ha detto...

Di fatto, nel '38, Hahn, Meitner e Strassmann fissero l'atomo (anche Fermi c'era riuscito a via Panisperna, ma non se n'era accorto.)

Credo anche che fossero arrivati al punto di comprendere come fare a far iniziare la reazione da sola, grazie al concetto di ‘massa critica’.

Prima della guerra, inoltre, la comunità scientifica era molto inter-connessa: Tedeschi, Inglesi, Italiani si parlavano molto volentieri.

Quindi quello che scopriva l'uno poteva essere quasi immediatamente utilizzato dall'altro per ulteriori scoperte, e così via: a catena.

Per fortuna (nostra), il nazismo aveva poca considerazione per gli scienziati ebrei e per le mogli ebree degli scienziati, altrimenti ora sarebbero cazzi.

Grossi cazzi. Anche se magari i Tedeschi non avrebbero usato la bomba contro altri popoli occidentali.

Magari, eh...


--
*Sunspot*

Yossarian ha detto...

@Roberto Da Costa

No. Il "what if" si puo' applicare in maniera moooooolto generale Roberto...

In realta' i tedeschi erano indietro nella corsa al nucleare per vari motivi e non credo sarebbero mai riusciti a costruire una "fat boy" nazista in tempo utile.

Il fatto che Hitler considerasse quel tipo di fisica " roba da ebrei", freno' il programma nucleare tedesco.

Su questo hai ragione.

Nel 1939 c'erano in USA trenta acceleratori di particelle contro solo uno in Germania.

Ma c'erano anche altri problemi, oltre a quelli di natura ideologica di Hitler.

Tra "massa critica" e "bomba atomica" la strada e' lunga.

Heisenberg continuo' a chiedere fondi e li ottenne, ma nonostante Nils Bohr avesse stabilito che l'U 235 fosse il materiale fissile per fabbricare la bomba, Heisenberg e Hanh non riuscirono mai a calcolare la quantita' necessaria per una bomba e come tenere sotto controllo il processo sotto controllo durante la produzione.

Ovviamente avevano capito che l'acqua pesante funzionava a tale scopo e senza dubbio il raid alleato in Norvegia freno' il programma nucleare crucco, ma anche senza quel raid, Heisenberg e Hann non compresero mai l'importanza della grafite - oltre all'acqua pesante - per controllare la reazione nucleare.

Ergo sarebbero stati indietro comunque.

Infine, gli investimenti per fare qualcosa di simili al "Progetto Manhattan" erano enormi e i tedeschi dal 1942 in poi , vista la situazione bellica precaria, non potevano permettersi di spendere quattrini che servivano invece per costruire panzer, aerei e quant'altro.

Senza contare che le altre armi segrete, costituirono un enorme spreco di quatrini.

Per realizzare la bomba i tedeschi avrebbero avuto bisogno di almeno tre anni - con fondi illimitati -, e fondamentalmente, la pace o una vittoria decisiva sui russi.

Non avevano ne' gli uni, ne' l'altra.


Ciao

:-)