28/02/09

Nuke 'em all!

Qual'e' l'effetto di un'atomica su di una citta' di vostra scelta? Nell'illustrazione un esempio su uello che in gergo si chiama "expendable target". [LINK]

8 commenti:

Mony Vibescu ha detto...

Ok, rinuncio a lanciare Little Boy sul Vaticano: troppo arancione su casa mia...

Palmiro Pangloss ha detto...

Lo dico sempre io: bisogna andare a stanarli un per uno con i bersaglieri.

Numero 6 ha detto...

Guarda caso Perugia
:-)

Anonimo ha detto...

Credo che per Pavia valga il caso del mostro di 'Cloverfield'. Non funzionerebbe


Yossarian

Palmiro Pangloss ha detto...

Io proverei con la Tsar Bomba da 50MT, anche se Pavia si salvasse eliminerebbe tutto cio' che c'e' compreso tra Monza, Novara, Vercelli, Casale Monferrato, Alessandria, Tortona, Piacenza e Crema.

Anonimo ha detto...

Specie Crema, e' la volta che ci liberiamo di Beppe Severgnini. L'esperto di cultura anglosassone raccontata dai ghetti di Yale, Cambridge, Harvard e Princeton.


Yossarian

PS. non erano 100 i megatoni della Tsar? In fondo un ICBM 'medio' ai tempi della guerra fredda portava dai 15 ai 20 megatoni

Palmiro Pangloss ha detto...

Sopratutto fai fuori l'areale dell'infame tortello. No, pare fossero 50 o 57 non s'e' ben capito. Come bombetta fatta effettivamente scoppiare non e' male no? In ogni modo era un fatto puramente propagandistico: l'aumento di distruzione e' meno che proporzionale dell'aumento di megatoni a quanto leggo. Ergo fare bombe grosse non convene, meglio molte piccole che BTW puoi mettere su testate diverse.

Anonimo ha detto...

MIRV docet.....


Yossarian